Stampa
PDF

Pec - Posta Elettronica Certificata

BUSTA_PEC2La normativa Italiana, in base al D.L. 185 del 29/11/2008 (art. 16 - comma 6), obbliga tutte le imprese costituite in forma societaria a dotarsi di almeno una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) entro il 29 novembre 2011.

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è  il sistema che consente di inviare e-mail con valore legale equiparato a quello di una raccomandata con ricevuta di ritorno, come stabilito dalla vigente normativa (DPR 11 Febbraio 2005 n.68).
La trasmissione viene considerata "certificata" e “sicura” solo se entrambi gli indirizzi e-mail (quello del mittente e quello del destinatario) sono caselle PEC.

Il Codice dell'Amministrazione Digitale (Decreto Legislativo 7 marzo 2005 n° 82) in vigore dal 1 gennaio 2006, ribadisce ulteriormente il valore legale della Posta Elettronica Certificata come strumento di trasmissione telematica (ulteriori approfondimenti sull'evoluzione, la normativa e le regole della PEC sono disponibili nella sezione dedicata del sito del CNIPA).

Funzionamento della PEC

Quando il mittente invia un messaggio PEC ad un altro utente certificato , il gestore del dominio certificato (punto di accesso) lo raccoglie e lo chiude in una busta di trasporto, applicandovi una firma elettronica in modo da garantirne inalterabilità e provenienza. Il messaggio viene quindi indirizzato al gestore di PEC destinatario, che verifica la firma e lo consegna al destinatario (punto di consegna). A consegna avvenuta, il gestore PEC destinatario invia una ricevuta al mittente, il quale di conseguenza può essere certo che il suo messaggio è giunto a destinazione.

-----------------

I gestori certificano quindi con le proprie "ricevute" che il messaggio:

  • E' stato spedito
  • E' stato consegnato
  • Non è stato alterato

In ogni avviso inviato dai gestori è apposto anche un riferimento temporale che certifica data ed ora di ognuna delle operazioni descritte.
I gestori inviano ovviamente avvisi anche in caso di errore in una qualsiasi delle fasi del processo (accettazione, invio, consegna) in modo che non possano esserci dubbi sullo stato della spedizione di un messaggio.
Nel caso in cui il mittente dovesse smarrire le ricevute, la traccia informatica delle operazioni svolte, conservata dal gestore per 30 mesi, consentirà la riproduzione, con lo stesso valore giuridico, delle ricevute stesse.

La PEC per le imprese societarie
(fonte CCIAA di Verona)

L'articolo 16 del D.L. n. 185/08 prevede che "Le imprese costituite in forma societaria sono tenute a indicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata nella domanda di iscrizione al registro delle imprese ... Entro tre anni dalla data di entrata in vigore del presente decreto tutte le imprese, gia' costituite in forma societaria alla medesima data di entrata in vigore, comunicano al registro delle imprese l'indirizzo di posta elettronica certificata. L'iscrizione dell'indirizzo di posta elettronica certificata nel registro delle imprese e le sue successive eventuali variazioni sono esenti dall'imposta di bollo e dai diritti di segreteria".

La norma stabilisce quindi che tutte le società, costituitesi dal 29.11.2008, sono tenute a pubblicare il proprio indirizzo PEC nel registro delle imprese al momento dell'iscrizione tramite la compilazione del relativo riquadro del modello S1. Questo indirizzo compare in visura e rappresenta l'indirizzo elettronico dell'impresa.

Diversamente le società costituite prima del 29.11.2008 hanno tempo 3 anni (fino al 28.11.2011) per provvedere all'iscrizione nel registro delle imprese del proprio indirizzo PEC.

La domanda di iscrizione e/o di variazione della PEC è in esenzione di bolli e diritti.

La PEC per le imprese individuali
(fonte CCIAA di Verona)

L'obbligo di iscrizione nel registro delle imprese del proprio indirizzo di posta elettronica certificata riguarda solo “le società”, qualunque sia la forma giuridica. Non riguarda invece le imprese individuali né gli altri soggetti diversi dalle società, iscritti nel registro delle imprese o nel R.E.A..

Modulistica:

LA PEC per i privati

La PEC che noi proponiamo permette di dialogare senza alcuna limitazione con tutti i soggetti che hanno una PEC. Quindi in tempo reale si può inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno ad un costo annuale a forfait.

Modulistica:

Sono riservati sconti ai soci ARCI.

Per informazioni: 045 800 46 03   oppure compila il seguente modulo
per richiesta informazioni

Utilizzando il sito passportvr.com, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito passportvr.com. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo e come eliminarli, vedi la nostra Informativa su utilizzo dei cookies.

Accetto i cookie da questo sito.